Andrea Vecchione "MicroRNA e tumori" - 27 Novembre 2014 ore 17.00

  • PDF

Prof. Andrea Vecchione, Associato in Scienze Tecniche di Medicina di Laboratorio, Sapienza Università di Roma

 

"MicroRNA e tumori" 

I MicroRNAs (miRNAs) sono delle piccole molecole non-codificanti di RNA, conservate evolutivamente, che funzionano come importanti geni regolatori avendo la capacità di modulare, attraverso l’inibizione della traduzione o la degradazione dell’RNA messaggero, dei geni bersaglio. Fin dalla loro scoperta, circa vent’anni orsono, queste sono state tra le molecole più studiate.

Ricercando in Pubmed ad oggi si trovano, circa 35000 pubblicazioni su queste molecole e loro funzioni.

I miRNAs sono generati, attraverso una serie di complesse sequenze in cui intervengono molteplici enzimi e proteine.

Avendo come bersaglio migliaia di geni, i miRNAs sono in grado di rimodulare processi biologici di base e intere cascate molecolari essenziali per lo sviluppo e la progressione tumorale.

In oltre è stato calcolato che i miRNAs siano in grado di regolare più di 2/3 del genoma umano, aprendo nuove possibilità nell’identificazione di nuovi marcatori per la diagnosi e la terapia delle neoplasie.

Nonostante i molti sviluppi interessanti che dimostrano la potenziale capacità dei miRNA per la diagnosi, classificazione e prognosi dei tumori, il loro uso pratico come biomarcatori in ambito clinico di routine è ancora agli stadi embrionali.

Per accelerare il suo progresso, al di là della fase di sviluppo, bisognerebbe eseguire studi retrospettivi e prospettici in un'analisi globale e gene-specifica dei miRNA su più coorti indipendenti di campioni di pazienti utilizzando metodologie standardizzate.