Santo Landolfo "Immunità intrinseca antivirale: fantasia o realtà della Virologia?" - 6 Dicembre 2012 ore 13.00

  • PDF

Santo Landolfo, Cattedra di Microbiologia, Dipartimento di Scienze della Sanità Pubblica e Pediatriche, Scuola di Medicina di Torino

"Immunità intrinseca antivirale: fantasia o realtà della Virologia?"

Le infezioni virali sono spesso dannose per la sopravvivenza e la riproduzione degli organismi ospiti. Di conseguenza, questi ultimi hanno evoluto un’eterogenea varietà di meccanismi che li proteggono dalle infezioni virali. Una componente importante di questo arsenale di difesa è costituito da un set di proteine, definite “fattori di restrizione”, dotati di attività intrinseca antivirale. Questo complesso di fattori è stato inizialmente scoperto per la sua capacità di inibire la replicazione di retrovirus quali il virus umano dell’immunodeficienza acquisita (HIV) o il virus dell’immunodeficienza acquisita della scimmia (SIV).  Più recentemente, sono stati caratterizzati fattori di restrizione attivi verso altri virus quali il citomegalovirus umano (HCMV), il virus dell’influenza ed alcuni virus epatitici. Nella presente relazione verranno presi in considerazione i meccanismi con cui i fattori di restrizione limitano le capacità replicative di virus quali HIV e HCMV, i meccanismi di evasione che i virus hanno sviluppato per contrastare l’azione dei fattori di restrizione cellulari, ed infine verrà la possibilità di utilizzare i vari fattori di restrizione come strumenti per contrastare lo sviluppo delle infezioni virali.


EVENTI ANNO ACCADEMICO IN CORSO