Ilaria Capua "Le malattie emergenti nell’era della globalizzazione" - 8 Maggio 2013 ore 13.00

  • PDF

Ilaria Capua,

Direttore del Dipartimento di Scienze Biomediche Comparate,

Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, Padova

 

"Le malattie emergenti nell’era della globalizzazione"

 

Negli ultimi trenta anni l’emergenza di malattie infettive causate da agenti zoonosici, cioè agenti

patogeni che trovano il loro serbatoio negli animali e che possono trasmettersi all’uomo, ha

attirato sempre più l’attenzione degli organismi internazionali che si occupano delle politiche

sanitarie globali. In particolare, dopo le recenti epidemie di SARS, influenza aviaria, Rift Valley

Fever e la recente pandemia influenzale A/H1N1, è aumentata la consapevolezza sulla necessità di

sostenere infrastrutture veterinarie adeguate nei paesi meno sviluppati, in quanto le insufficienti

condizioni igieniche e le condizioni di allevamento degli animali favoriscono l’emergenza degli

agenti infettivi. Inoltre, a livello di principali organizzazioni internazionali quali FAO,OIE ed OMS

sono state identificate delle sinergie operative volte a migliorare la comunicazione e l’efficienza

dei servizi attraverso un approccio transdisciplinare – in linea con la visione “One Health”.

Investimenti internazionali stanziati per contrastare l’epizoozia sostenuta da A/H5N1, hanno

portato allo sviluppo ed al potenziamento di laboratori diagnostici e ad un miglioramento del

know how nel campo della virologia diagnostica nei paesi in via di sviluppo. Sa rebbe quindi

auspicabile che la comunità internazionale sfruttasse al meglio gli investimenti fatti per

l’emergenza causata dall’influenza aviaria, ampliando le aree di competenza diagnostica

possibilmente su base regionale per creare sistemi di allerta rapida e migliorare le capacità di

gestire malattie infettive a forte impatto sociale.

Nell’era della globalizzazione le malattie emergenti e ri-emergenti costituiscono un problema sia

per i paesi in via di sviluppo sia per le economie più avanzate. Queste malattie sono una minaccia

globale reale a causa della stretta interdipendenza economica su scala mondiale e dei movimenti

internazionali di merci, animali vivi e persone e, con questi, di vettori e patogeni. Probabilmente la

sfida più grande che dobbiamo affrontare è quella di trovare nuovi modi per ottimizzare la

condivisione e l’uso delle informazioni che derivano dalle migliorate capacità diagnostiche e di

comunicazione tra laboratori al fine di generare una base di conoscenza più ampia e rispondere in

tempi sempre più veloci alle emergenze sanitarie.

 


EVENTI ANNO ACCADEMICO IN CORSO