Licia Iacoviello "Studio Moli Sani: studio epidemiologico delle malattie cardiovascolari e dei tumori in relazione alle caratteristiche genetiche e agli stili di vita su una popolazione di circa 25.000 soggetti" - 19 Novembre 2015 ore 17.00

  • PDF

Prof.ssa Licia Iacoviello, Capo del Laboratorio di Epidemiologia Molecolare e Nutrizionale dell’IRCCS Neuromed, Pozzilli


"Studio Moli Sani: studio epidemiologico delle malattie cardiovascolari e dei tumori in relazione alle caratteristiche genetiche e agli stili di vita su una popolazione di circa 25.000 soggetti"

“Moli-sani” (www.moli-sani.org ) è un studio di coorte che si propone di valutare i fattori di rischio legati allo stile di vita (in particolare l’alimentazione) e alla genetica delle malattie cronico-degenerative quali malattie cardiovascolari, cerebrovascolari e tumori e di fenotipi intermedi come ipertensione, diabete, dislipidemia, obesità e sindrome metabolica.

Lo studio ha coinvolto  24.325 persone di età uguale o superiore a 35 anni, residenti in Molise, estratti in modo randomizzato dalle liste delle anagrafi comunali e prevede, a cadenze periodiche, un follow-up passivo basato sul linkage alle anagrafi dei comuni e ai registri di morte e a i registri di dimissione ospedaliera e un follow-up attivo (con richiamo delle persone partecipanti).

Uno degli aspetti più innovativi del Progetto Moli-sani è lo studio dei fattori di rischio e prevenzione secondo l’ottica del “common soil” tra malattie cronico-degenerative.

Pensiamo infatti che possa esistere un terreno comune nella genesi delle malattie cardiovascolari e di alcuni tipi di tumore, come quelli del tratto gastrointestinale e quelli la cui crescita è legata a condizioni ormonali (tumori della mammella, dell’utero, dell’ovaio ed il tumore della prostata).

Questa base comune si potrebbe spiegare sia a livello di meccanismi cellulari, che di marcatori molecolari, che di fattori di rischio legati agli stili di vita. Numerosi sono i risultati già emersi dallo studio Moli-sani sui fattori di rischio comuni, i loro determinanti e la loro associazione con la mortalità totale, cardiovascolare e tumorale. Di particolare interesse sono i risultati sulla dieta mediterranea e sui biomarcatori di attivazione della coagulazione.

D’altra parte, i dati disponibili al Progetto Moli-sani possono essere uno strumento molto vantaggioso per la programmazione sanitaria e per l’erogazione diretta di interventi nel campo della prevenzione e predizione delle malattie secondo le linee guida del CCM. I dati ottenuti attraverso il progetto Moli-sani rispecchiano infatti i bisogni reali della popolazione, non espressi in domanda e difficilmente valutabili attraverso i flussi informativi tradizionali. Di particolare interesse sono i dati sulla dipendenza dell’adesione alla dieta mediterranea dallo stato socioeconomico delle persone ed in particolare dal loro reddito e dal livello di scolarizzazione e l’effetto drammatico che la crisi economica degli ultimi anni ha avuto su questo stili di vita salutare.

 


EVENTI ANNO ACCADEMICO IN CORSO